Comunicato Stampa – Finalmente il regolamento per lo smaltimento amianto a Soliera

Era il 1992 quando, con la legge n.257, veniva dichiarato illegale l’uso dell’amianto. Con 25 anni di colpevole ritardo, finalmente anche nel territorio Solierese si è dato approvazione ad un regolamento che disciplina la rimozione e lo smaltimento. 
 
Il tutto è nato da un emendamento che noi del Movimento 5 Stelle di Soliera – dato il silenzio “assordante” che il programma elettorale del PD riservava al tema – abbiamo presentato alle linee programmatiche dell’amministrazione in sede di insediamento, con il quale si impegnava il sindaco Solomita ad adoperarsi in materia di amianto.  
 
Per essere ancora più incisivi, spinti dalla consapevolezza del problema amianto a Soliera, maturata a seguito dei numerosi controlli che abbiamo effettuato su tutto il territorio comunale precedentemente alla tornata elettorale, nella prima seduta di Consiglio, noi del Movimento 5 Stelle abbiamo proceduto alla presentazione di una mozione, approvata all’unanimità, con la quale si chiedeva un monitoraggio di tutti i manufatti contenenti cemento-amianto, un successivo piano di rimozione e l’apertura di un apposito sportello informativo.  
 
A conferma delle nostre preoccupazioni sul tema, il censimento e la mappatura delle coperture in cemento-amianto che ha fatto seguito al nostro odg, ha dato esiti ai limiti dell’incredibile: nel territorio di Soliera ci sono ben 580.000mq di coperture in amianto stimabili, presenti su circa 200 abitazioni e 700 fabbricati. 
 
A fronte di questi preoccupanti dati, dopo un attenta discussione in Commissione Territorio e Ambiente, si è giunti finalmente alla presentazione del “Regolamento incentivante per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto in matrice compatta“, che ha ricevuto poi l’approvazione all’unanimità nella seduta di consiglio di Martedì 22 Marzo.  
 
Data la cifra modesta stanziata per gli incentivi allo smaltimento, 20.000€, si tratta certamente di un piccolo passo, ma, a fronte di 25 anni di nulla, riteniamo ci siano diversi elementi di cui essere soddisfatti, considerata anche la franchigia prevista entro i quali lo smaltimento è gratuito (24mq), i criteri di priorità di intervento (che vedono in prima fila zone limitrofe a scuole e ad alta intensità abitativa), e l’apertura, ormai prossima, di uno “sportello amianto” cui i cittadini potranno rivolgersi per meglio informarsi circa la pericolosità dell’esposizione al cemento amianto, i cui danni, purtroppo, sono ancora poco conosciuti dalla maggioranza dei cittadini.  
 
Va dato atto all’amministrazione Solomita di aver ottemperato agli impegni presi, fattore non sempre scontato, ma ci sorge spontanea una domanda: “Ci Voleva il M5S per disciplinare una tematica così delicata per la salute dei cittadini?”.  
 
Il Gruppo Consiliare M5S Soliera  
Consiglieri – Joseph Clemente, Massimo Bonora, Bruno Bergonzi 

2016_03 regolamento amianto

Annunci

Pubblicato il 23 marzo 2016 su Ambiente, Amianto, Consiglio Comunale, M5S Soliera. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: