Archivi categoria: M5S Soliera

Comunicato Stampa – Finalmente il regolamento per lo smaltimento amianto a Soliera

Era il 1992 quando, con la legge n.257, veniva dichiarato illegale l’uso dell’amianto. Con 25 anni di colpevole ritardo, finalmente anche nel territorio Solierese si è dato approvazione ad un regolamento che disciplina la rimozione e lo smaltimento. 
 
Il tutto è nato da un emendamento che noi del Movimento 5 Stelle di Soliera – dato il silenzio “assordante” che il programma elettorale del PD riservava al tema – abbiamo presentato alle linee programmatiche dell’amministrazione in sede di insediamento, con il quale si impegnava il sindaco Solomita ad adoperarsi in materia di amianto.  
 
Per essere ancora più incisivi, spinti dalla consapevolezza del problema amianto a Soliera, maturata a seguito dei numerosi controlli che abbiamo effettuato su tutto il territorio comunale precedentemente alla tornata elettorale, nella prima seduta di Consiglio, noi del Movimento 5 Stelle abbiamo proceduto alla presentazione di una mozione, approvata all’unanimità, con la quale si chiedeva un monitoraggio di tutti i manufatti contenenti cemento-amianto, un successivo piano di rimozione e l’apertura di un apposito sportello informativo.  
 
A conferma delle nostre preoccupazioni sul tema, il censimento e la mappatura delle coperture in cemento-amianto che ha fatto seguito al nostro odg, ha dato esiti ai limiti dell’incredibile: nel territorio di Soliera ci sono ben 580.000mq di coperture in amianto stimabili, presenti su circa 200 abitazioni e 700 fabbricati. 
 
A fronte di questi preoccupanti dati, dopo un attenta discussione in Commissione Territorio e Ambiente, si è giunti finalmente alla presentazione del “Regolamento incentivante per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto in matrice compatta“, che ha ricevuto poi l’approvazione all’unanimità nella seduta di consiglio di Martedì 22 Marzo.  
 
Data la cifra modesta stanziata per gli incentivi allo smaltimento, 20.000€, si tratta certamente di un piccolo passo, ma, a fronte di 25 anni di nulla, riteniamo ci siano diversi elementi di cui essere soddisfatti, considerata anche la franchigia prevista entro i quali lo smaltimento è gratuito (24mq), i criteri di priorità di intervento (che vedono in prima fila zone limitrofe a scuole e ad alta intensità abitativa), e l’apertura, ormai prossima, di uno “sportello amianto” cui i cittadini potranno rivolgersi per meglio informarsi circa la pericolosità dell’esposizione al cemento amianto, i cui danni, purtroppo, sono ancora poco conosciuti dalla maggioranza dei cittadini.  
 
Va dato atto all’amministrazione Solomita di aver ottemperato agli impegni presi, fattore non sempre scontato, ma ci sorge spontanea una domanda: “Ci Voleva il M5S per disciplinare una tematica così delicata per la salute dei cittadini?”.  
 
Il Gruppo Consiliare M5S Soliera  
Consiglieri – Joseph Clemente, Massimo Bonora, Bruno Bergonzi 

2016_03 regolamento amianto

Consiglio Comunale del Febbraio 2016

Il 25 Febbraio si è svolto il Consiglio Comunale. Di seguito vi elenchiamo le nostre proposte:

1) Tutela del Vitigno Lambrusco presso la Comm.ne Agricoltura UE. La Direzione per l’Agricoltura ha rilevato che la Menzione “Lambrusco” non si riferisce e non è legata al territorio nella denominazione protetta e ha sollevato dubbi sulla correttezza giuridica di tale menzione. Per evitare che per il Lambrusco accada a ciò che è capitato alle arance o l’olio Italiani e per tutelare il marchio, il nostro parlamentare Europeo Marco Zullo si è immediatamente attivato (link) e in collaborazione con tutti i Consiglieri del territorio e i Parlamentari a Roma, ha iniziato una campagna di informazione che successivamente ha coinvolto tutte le parti politiche interessate nel territorio. Abbiamo così preparato una ODG (link) che è stata portata in tutti i vari consigli dove siamo presenti. A Soliera è stato approvato all’unanimità, CLICCA QUA per scaricare il nostro ordine del giorno.

2016_02- lambrusco

2) Mozione per la creazione di parcheggi Rosa a Soliera. A Soliera non sono previsti parcheggi specifici per le nostre mamme in stato interessante, abbiamo così portato questa mozione affinché il Sindaco e Giunta si attivino per creare appositi spazi nelle prossimità di scuole, centri commerciali, uffici comunali e postali. Purtroppo nel Codice della strada Italiano non è previsto un regolamento di tutela per questi parcheggi, come ad esempio sono quelli per i portatori di handicap, quindi non sono nemmeno previste sanzioni per chi non li rispetta, comunque sia crediamo sia una scelta di grande senso civico, per questo abbiamo portato la Mozione che è stata approvata all’unanimità. CLICCA QUA per scaricare la Mozione. N.B. proprio per la mancanza di normative, in fase di discussione è stata stralciata l’ultima parte della Mozione che richiedeva l’emissione di un permesso speciale.

2016_02- park rosa

3) Organizzare la raccolta separata di oli vegetali usati. Attualmente gli oli usati sono conferiti al centro raccolta rifiuti di Soliera ma purtroppo sappiamo che molte famiglie gettano l’olio dei fritti nel lavandino o nel water. Si tratta di un gesto insensato che inquina e porta danni irreparabili alla natura (In Italia sono circa 200.000 le tonnellate di olio fritto che finiscono nell’ambiente, un solo litro d’olio esausto può danneggiare un milione di litri d’acqua rendendola non più potabile.) CLICCA QUA per ulteriori informazioni. La nostra Mozione richiede al Sindaco e Giunta di provvedere ad organizzare un tavolo di lavoro con Aimag e CONOE ( Consorzio di raccolta e trattamento Oli e grassi vegetali esausti) affinché si valutino le migliori condizioni per organizzare un ritiro ed evitare che questo olio venga raccolto e smaltito in modo irresponsabile. Anche questa Mozione è stata approvata all’unanimità con una piccola variazione stralciata. CLICCA QUA  per scaricare la nostra Mozione.

2016_02- olii usati

NOTA IMPORTANTE: Il Consiglio Comunale è più complesso di quello che si può spiegare in queste poche righe. Se volete conoscere o approfondire meglio un argomento o darci il vostro parere/contributo, potete partecipare alle nostre riunioni o chiamarci per discuterne a voce. CLICCA QUA per contattarci oppure CLICCA QUA per una segnalazione.

Nasce “Nuova Concordia”

Nasce Nuova Concordia, formata dai capigruppo dei paesi rivieraschi della Bassa (sulla scia della nascita del Comune di Concordia attorno al 1300, concordata tra comuni e signorie rivierasche per arginare il Secchia e definirne il percorso).

image

Ne fanno parte per ora La Bastia, Bastiglia Futura, FDI, AN e M5S di Bastiglia; Centro-Destra, FI e M5S di Bomporto; FI, Rilanciamo Soliera e M5S di Soliera. Assenti tutte le liste facenti capo al PD.
Si tratta di dare una risposta ai cittadini, preoccupati per lo stato dei fiumi anche dopo i decantati interventi che dovevano terminare entro il 2015. Tuttora siamo alla mercé di una grande pioggia: il 10 febbraio, in piena siccità, il Secchia era già a 9,21 metri (in montagna aveva piovuto solo 70 mm in 2 giorni), cioè 6 metri al di sopra della piazza di Bastiglia e 7 su quella di Bomporto. Era già la seconda piena del 2016.
Ecco perché ArginiaMO (comitato Apolitico) si appella alla politica: che dovrebbe fare le cose. Ma la “politica” non si è degnata neppure di rispondere. Eppure i nostri amministratori sono pagati da noi!
I capi-gruppo hanno evidenziato problemi reali: chi avrebbe vigilato sullo smaltimento del limo fuoriuscito dalla rotta arginale di San Matteo? Si sarebbero visti dei camion “venderlo” a dei contadini invece di conferirlo in discarica! Questo materiale, dichiarato innocuo da Aipo, lo è davvero? Si cercherà di visionare le analisi di campionamento, perché se si tratta di un rifiuto speciale (perché è stato asportato il terreno a Villa Zuccoli?), com’è possibile rilasciare una concessione per una cava in località Cantone nella golena?
E ancora: sei mesi prima della rotta del Secchia uno studio commissionato da Aipo evidenziava che il tratto Ponte Alto – Ponte Uccellino era il più vulnerabile di tutto il Secchia. Perché non fu intensificato il controllo su quello specifico tratto? Venne anche richiesto all’Amministrazione comunale di Bastiglia “che fine” avevano fatto le schede di segnalazione di tane redatte dalla Protezione Civile durante le loro ispezioni periodiche; vogliamo consultare queste schede. Inoltre: più volte ci fu detto che il fiume “non si può dragare” ma che saranno rialzati gli argini (il ché significherebbe aumentare oltre misura la pressione sugli argini!). Eppure un ingegnere idraulico (chiamato nel 2011 dal Comune di Soliera a studiare gli scenari di possibili rotture arginali) raccomandava di dragare il fiume! (MAI FATTO dal 1973!),
Tutto questo attinge alla qualità dei lavori svolti da Aipo per la sicurezza degli argini (dopo gli sfalci in alveo rimane un sacco di materiale di risulta che andrà a toppare ancora di più i fiumi e aumentare i depositi in alveo!). Aipo, poi, non ha mai fornito le risposte sulla tempistica dei lavori, come era stato richiesto reiteratamente (anche dal Consiglio comunale di Bomporto). E i sifonamenti, segnalati insistentemente alle tre Amministrazioni, e che tuttora attraversano da parte a parte gli argini? Mai visti prima del 2009, ora obbligano i contadini a creare dei canali di scarico per non trasformare in palude i loro campi. Ma la cosa più grave resta l’assurdo Parco fluviale del Secchia, la foresta in mezzo al fiume presente da 20 anni che frena l’acqua (l’ing Batea sottolineava che l’attuale portata d’acqua massima al Bacchelo è di 400 metri cubi al secondo, contro gli 800 degli anni ’70) e fa depositare centinaia di migliaia di metri cubi di terra! A tutte queste domande i sindaci devono rispondere! Silenzio o risposte di comodo sono il contrario di sicurezza e tranquillità!
Nuova Concordia, come organo politico, si farà carico di sollecitare in tutte le sedi tutti i responsabili, con ogni mezzo legale, le risposte che tutti vogliamo: l’elenco preciso dei lavori realizzati, ancora da fare e con quali costi, attraverso un diagramma di Gantt!
Senza dimenticare l’annosa questione delle casse di espansione del Secchia, mai collaudate idraulicamente in barba alle affermazioni tranquillizzanti di un assessore all’ambiente!
Uniremo gli sforzi affinché i comuni rivieraschi incarichino Aipo direttamente degli sfalci e delle manutenzioni arginarie. Inoltre, in base ai regolamenti comunali, verrà richiesto di indire consigli comunali aperti per consentire ai cittadini di formulare direttamente ai responsabili le loro domande. A questo incontro ne seguiranno altri, allargando l’invito ad altri comuni rivieraschi, compreso Modena.

image

Prima Pagina 20 Febbraio 2016

Analisi del Blog per l’anno 2015

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per il blog del M5S Soliera.

Ecco un estratto:

Una metropolitana a New York trasporta 1 200 persone. Questo blog è stato visto circa 5.300 volte nel 2015. Se fosse una metropolitana di New York, ci vorrebbero circa 4 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

1° Anno in Consiglio Comunale

INCONTRO PUBBLICO

DOMENICA 13 SETTEMBRE ORE 17.00

c/o il Mulino in Via Grandi 204 a Soliera

clicca sull’immagine per ingrandire

A Giugno 2014 tre cittadini di Soliera o meglio tre portavoce, come li chiamiamo noi: Bruno Bergonzini, Joseph Clemente e Massimo Bonora, entravano per la prima volta in Consiglio Comunale, ricordiamo ancora oggi l’emozione del primo consiglio d’insediamento al Cinema in Via Garibaldi con la sala quasi piena di cittadini, forse chissà con un pizzico di curiosità di vedere i “grillini” in azione.

Sono passati, sono volati 14 mesi da quel giorno, con impegno e serietà abbiamo portato nostro contributo facendo ricredere quelli che condizionati dai Media si aspettavano bagarre, urla e chissà cos’altro. Abbiamo realizzato questa presentazione, un video che riporta in maniera molto sintetica il frutto del nostro lavoro: Mozioni e Interrogazioni che abbiamo preparato anche con l’aiuto degli attivisti e dei cittadini che sempre più frequenti ci hanno appoggiato e hanno collaborato con noi. Ma non è tutto qua, ci sono tante altre cose che non possono essere condensate nel video, innanzitutto lo studio e il confronto per conoscere e capire tutte le azioni che l’Amministrazione ha portato avanti, il mandato e la nostra coscienza ci impegnano a controllare tutte le carte con la massima attenzione, ci sono tante cose da spiegare!

Vi aspettiamo al nostro evento a Soliera il 13 Settembre. Ci saranno anche Parlamentari M5S, Michele Dell’Orco, Vittorio Ferraresi e Carlo Sibilia, conosceremo anche Marco Zullo Eurodeputato e il Capogruppo in Consiglio a Bologna Massimo Bugani  oltre ai Consiglieri di Soliera, Joseph Clemente, Massimo Bonora e Bruno Bergonzini, saremo in tantissimi!

Vi aspettiamo numerosi come sempre, spiegheremo più dettagliatamente il nostro operato e avremo un’altra occasione di confronto con voi per rispondere alle vostre domande.

Grazie a tutti, M5S Soliera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: